Schede di memoria: quale scegliere?

Nelle fotocamere digitali la scheda di memoria fa la funzione della pellicola. La scheda di memoria è alloggiata in un apposito slot. Alcune fotocamere digitali possono alloggiare schede di memoria di diverso tipo, altre invece solo di uno specifico tipo. E' bene verificarlo al momento dell'acquisto.

I tipi di schede di memoria

- SmartMedia
- MultiMedia Card
- Memory Stick
- CompactFlash
- Secure Digital
- xD-Picture Card

Il formato, cioè la capacità, delle schede di memoria è variabile: 9, 16, 32, 64, 128, 256, 512 MB (megabyte) e oltre. La tecnologia ha fatto passi da gigante in questo settore così oggi sono in commercio schede di memoria con la capacità di 1 GB ( 1000 MB) e oltre.

La capacità della scheda è importante perché indica il numero di fotogrammi che possiamo archiviare. Il numero delle foto che andiamo a registrare varia perciò in base ai MB che abbiamo a disposizione.

C'è però un altro fattore importante di cui dobbiamo tener conto nella scelta della nostra scheda di memoria: il formato scelto per la registrazione. La scelta è tra JPEG, TIFF e RAW. Il primo, più compresso, richiede meno spazio sulla scheda di memoria. Inoltre il JPEG dà la possibilità di selezionare diverse modalità di compressione. A patto di rinunciare a parte della qualità dell'immagine, possiamo archiviare anche un numero maggiore di immagini saltando dalla modalità Fine alla Standard.

Il formato Tiff, fino a poco tempo fa considerato l'unico "professionale", garantisce un ottima qualità dell'immagine ma ha il difetto di essere molto pesante e perciò divoratore di memoria. Se intendiamo salvare le nostre foto in TIFF dobbiamo seriamente pensare all'acquisto di una scheda di memoria capiente.
Quanto capiente? questo dipende dal terzo fattore che entra in gioco, la risoluzione della fotocamera. Per fare un esempio: un modello da 3 megapixel salva sulla scheda di memoria immagini ben più leggere rispetto a un modello da 5 megapixel e questo indipendentemente dal formato, JPEG, TIFF, RAW scelto.

Il formato RAW permette un discreto risparmio rispetto al formato TIFF ed è altamente professionale (le immagini vengono salvate così come sono, senza compressione e poi possono essere convertite in TIFF e/o in JPEG). Anche il formato RAW richiede una scheda di memoria di buona capacità.

In conclusione:

- La corsa a una risoluzione sempre maggiore delle fotocamere digitali ( necessaria solo se abbiamo bisogno di stampe di grande formato alla massima qualità!) porta come conseguenza alla crescita della capacità delle schede di memoria su cui registriamo le immagini.
Le case produttrici di fotocamere però continuano nella politica di includere nella confezione delle fotocamere schede sufficienti ad archiviare solo poche immagini salvate alla massima risoluzione e perciò rendono necessario l'acquisto a parte di schede di memoria più capaci.

COMPRALA AL MIGLIOR PREZZO