sony nex-5N DxoMark sensor

Servizio discusso (perché nella valutazione di una fotocamera è giusto non limitarsi al solo sensore, contano anche il sistema AF, il mirino, ecc.), eppure intrigante quello offerto da DxOMark, che ha appena recensito la nuova compatta o ottiche intercambiabili Sony NEX-5N.
Bene, dalla valutazione delle prestazioni RAW del sensore, la Sony NEX-5N esce incoronata "regina delle mirrorless".

Il punteggio complessivo per la Sony NEX-5N è di 77 punti (4 punti sopra la Sony NEX-C3). La Olympus EP3 si è fermata a 51 punti e perde su tutti i fronti, in particolare negli scatti alle alte sensibilità, ma anche sul fronte della gamma dinamica. La Panasonic GF2 vale 54 punti.

Viene da chiedersi (in realtà la domanda risuona nella nostra testa già da tempo) se la scelta del formato Micro Quattro Terzi fatta da Olympus e Panasonic sia ancora valida e, soprattutto, se riuscirà a reggere il confronto con le mirrorless APS-C prossime venture (DxOMark non ha ancor messo le mani sull'altra novità NEX, l'eccellente Sony NEX-7, che è dotata anche di mirino elettronico incorporato da alta risoluzione; per la NEX-5 c'è quello aggiuntivo, offerto tra gli optional).
Il formato Micro Quattro Terzi era nato per offrire agli appassionati macchine con una qualità dell'immagine superiore rispetto a quella delle compatte a ottica fissa e dimensioni ridotte. Poi è entrata nella nicchia delle mirrorless anche Sony, che è stata capace di miniaturizzare tutto pur utilizzando sensori più grandi, APS-C, lo stesso formato impiegato a bordo delle reflex digitali economiche.
Una differenza di 1 o 2 unti nei test di DxOMark non incide sulle prestazioni reali della macchina, ma qui il divario, n punti, è nettissimo.

Se era normale attendersi un vantaggio della Sony NEX-5N sopra le Micro Quattro Terzi, non era altrettanto scontato il vantaggio sulle altre compatte mirrorless con sensore APS-C. La Sony è davanti alla Samsung NX 11 (63 punti) e persino alla blasonata Fuji X100, macchina per appassionati con corpo retrò, mirino ibrido e ottica fissa 35mm equivalente, che nella classifica di DxOMark ha un punteggio di 73.

Per curiosità - il confronto è impari perché le nuovissime Nikon 1 sono dotate di sensori "CX", più piccoli sia dell'APS-C sia del Micro Quattro Terzi - riportiamo anche la distanza in classifica rispetto NEX-5N delle Nikon V1 (54 punti) e Nikon J1 (56 punti).

Infine le reflex: la NEX-5N è a 1 solo punto di distanza dalla Sony A77, macchina SLT (con translucent mirar) già in un'eccellente posizione della classifica. Il vantaggio, minimo, grazie a una maggiore gamma dinamica. La mirrorless, però, si prende la rivincita negli scatti con poca luce.

Sony NEX-5N contro Olympus EP3 e Samsung NX11

Sony NEX-5N contro Nikon V1 e Nikon J1

La Classifica Generale di DxOMark


 

MIGLIORI OFFERTE FOTOCAMERE