Quaranta milioni di fotografi registrati e qualcosa come 4 miliardi di immagini, sono una bella fonte di potenziale guadagno. Flickr ha esteso a tutti i suoi iscritti la possibilità di firmare un accordo con Getty Images per vendere le proprie foto online guadagnando sui diritti. La cosa ha destato interesse, ma anche un vespaio di polemiche.

Getty Images è dal 2008 (all'epoca Flickr era di proprietà di Yahoo) che guadagna con le foto dei membri del social network, solo che prima la cosa era a invito, attraverso una selezione delle foto fatta direttamente dai redattori di Getty Images.
Ora, invece, ognuno dei 40 milioni di utenti di Flickr può scegliere se vuole oppure no mettere a disposizione di Getty Images le foto che ha caricato sul sito.

Le Proteste

Dov'è il problema? Nel fatto che la risposta secca, si o no, riguarda l'intero stock di foto di ogni singolo utente: tutte o nessuna. La paura è che tanti fotoamatori inesperti possano accettare inconsapevolmente un accordo che li vincola all'agenzia per compensi nettamente inferiori rispetto a quelli che Getty Images riconosce ai fotografi professionisti.
"Sarebbe stato meglio offrire al fotoamatore la possibilità di indicare le singole immagini che possono rientrare nell'accordo riservandogli la possibilità di vendere le altre su canali alternativi." ha commentato qualcuno.

Ma le proteste più forti arrivano dai fotografi professionisti che, con l'avvento del digitale e di Internet e la crisi della carta stampata, hanno visto ridursi gli spazi di lavoro e corrono ora il rischio di essere scavalcati (quando il committente non è particolarmente esigente) dai fotoamatori grazie ad accordi quali quello tra Flickr e Getty Images.

"E' l'ultima mossa di Getty Images, che intende monopolizzare tutto il mercato comprando o escludendo qualsiasi concorrente. La multinazionale mette le mani persino su quello che fino ad oggi è stato il paradiso degli appassionati di fotografia." ha tuonato Nigel Atherton, direttore di What Digital Camera.

La risposta di Getty Images

Getty Images ha replicato prontamente alle accuse. "Quando riceveremo una richiesta da parte di un potenziale acquirente, contatteremo l'iscritto di Flickr che potrà sempre negare l'autorizzazione alla vendita."
Amateur Photographer ha parlato con un responsabile britannico di Getty Images che ha spiegato: "Al proprietario dell'immagine andrà il 30% del prezzo di vendita (circa 500 dollari) per foto commerciali. Per le immagini RF [Royalty-free], invece, il prezzo di vendita è legato alla risoluzione. Al proprietario della foto andrà il 20%; il prezzo medio per le immagini RF è di 200 dollari."

 

MIGLIORI OFFERTE FOTOCAMERE