Ahn Sehong Comfort Women

Il fotografo sudcoreano Ahn Sehong lavora intorno al progetto ‘Comfort Women' fin dal 1996, per documentare in maniera approfondita la storia delle donne della Corea del Sud rapite dai giapponesi per trasformarle in schiave del sesso da dare in pasto ai soldati durante la Seconda Guerra Mondiale. Una storia scomoda, difficile da accettare nel Giappone di oggi.

La mostra fotografica era in programma presso lo spazio Nikon Salon di Tokyo il prossimo 26 di giugno, ma ora non si farà più perché Nikon ha cancellato l'evento.
Come riporta Amateur Photographer ( www.amateurphotographer.co.uk ), Sehong è stato prima oggetto di pressioni politiche e persino di pesanti minacce, a lui e alla sua famiglia, poi ha dovuto incassare il 'niet' di Nikon che, per il momento non ha voluto precisare le ragioni della cancellazione dell'evento, dovuta, si legge in una nota di Nikon Uk a "molteplici motivi".

Apriti cielo! Intorno alla cosa si è scatenato un vero e proprio putiferio, con centinaia di fotografi, professionisti quali Chris Steele-Perkins di Magnum e Chris Furlong di Getty Images, e appassionati al fianco di Sehong.
"E' compito del fotografo portare alla luce le realtà scomode" - ha dichiarato il fotoreporter Brian Harris - Qualsiasi forma di censura va respinta. Nikon dovrebbe ripensarci e mostrare il lavoro di Ahn Sehong riconoscendolo quale importante contributo alla comprensione della storia del Giappone".

La Japan Visual Journalist Association ha condannato la decisione di Nikon Japan Times, mentre online è nata una petizione:

www.users.globalnet.co.uk/~sibarber/iamcensored/iamcensored.html

Qui sotto l'indirizzo del sito di Sehong:

http://ahnsehong.com
 

 

MIGLIORI OFFERTE FOTOCAMERE