Pentax K-5


Reflex attesa, reflex ricca di caratteristiche che soddisferanno i fan del marchio. Esteriormente la nuova reflex digitale semi-professionale Pentax K-5 è assai simile al modello che va a sostituire, la Pentax K-7. Il robusto, ma compatto, corpo macchina - che misura 131 x 97 x 73 mm e ha un peso di 740 grammi - è realizzato in lega di magnesio (lo chassis è in acciaio inossidabile) ed è tropicalizzato, cioè sigillato contro le eventuali infiltrazioni di acqua e povere.
Il mirino a pentaprisma ha una copertura del 100% e un ingrandimento pari a 0.92x. Correzione diottrica per chi porta gli occhiali: da -2.5 a +1.5. Su dorso della macchina un display LCD da 3 pollici con una risoluzione di 921,000 punti.
La reflex dispone di uno stabilizzatore incorporato che agisce direttamente sul sensore per compensare i micro movimenti della macchina riducendo il rischio di foto mosse.

Dentro, però, molto è cambiato.

Pentax K-5 alto

Nuovo sensore


A bordo della Pentax K-5 c'è un nuovo sensore, in formato APS-C, da 16,3 megapixel. Il fattore di conversione per le ottiche è 1,5x. La macchina accetta obiettivi Pentax KAF2, KAF, KA.

Più veloce

La Pentax K-5 è in grado di scattare raffiche fino a una velocità di 7 foto al secondo. L'otturatore può lavorare con tempi tra 30 secondi e 1/8000 di secondo.
Da notare, però, che la maggiore velocità arriva a discapito del numero di immagini per raffica: dai 40 JPEG della K-7 ai 22 della Pentax K5.

Nuovo Sistema AF

Pentax ha incorporato nella K-5 il nuovo modulo autofocus SAFOX IX+, a 11 punti (9 dei quali a croce). Promette prestazioni migliori: rapidità, in particolare quanto si scatta con poca luce e maggiore precisione in generale. Il sistema è simile al SAFOX IX visto sulla recentissima Pentax K-r, reflex consumer, con l'aggiunta, però di un sensore tipo quello montato sulla K7.
Il motore AF della K5 è lo stesso impiegato dalla casa sulla sua medio formato Pentax 645D.

Pentax K-5 display


Sensibilità fino a ISO 51,200


La K-7 beneficia anche di un range della sensibilità particolarmente esteso: da 80 a 51,200 ISO (non forzato, da 100 a 12,800 ISO ).
Il fotografo può intervenire sulla riduzione automatica del rumore tramite l'impostazione di uno tra i quattro livelli disponibili.

Nuova modalità HDR


Tra le novità della macchina, anche una nuova modalità HDR, con la possibilità per il fotografo di controllare con maggiore precisione l'effetto finale (le foto HDR mostrano un range dinamico maggiore )
e di gestire la funzione anche con la macchina in mano, senza dover ricorrere al treppiedi.

Registrazione Video Full HD

Con la Pentax K5 si possono registrare video in Full HD 1080p, a 25 fps, con la possibilità di utilizzare alcune delle funzioni filtro durante la registrazione dei filmati.

Lo slot della K-5 accetta schede di memoria SD e SDHC. Tramite aggiornamento del firmware, a breve, sarà possibile utilizzare anche le schede SDXC.
Tra le connessioni anche un'uscita HDMI per il collegamento della reflex a una tv ad alta definizione.
L'alimentazione è fornita dalla batteria proprietaria ricaricabile agli ioni di litio D-LI90. Tra gli optional il battery grip D-BG4.

Nei negozi a partire da ottobre 2010, la Pentax K-5 avrà un prezzo di 1600 dollari, per il solo corpo macchina e di 1750 dollari per il kit comprendente il corpo più lo zoom tropicalizzato 18 - 55 DA WR. Siamo in attesa dei prezzi ufficiali di Pentax Italia.

In contemporanea alla nuova refle Pentax ha annunciato anche un nuovo obiettivo zoom, smc PENTAX-DA 18-135mm F3.5-5.6 ED AL [IF] DC WR.

 

COMPRALA AL MIGLIOR PREZZO